Il leader Margherita: «Ritiro graduale»

«Voteremo contro, dobbiamo argomentare e spero e confido che lo si possa fare insieme». Sull’Irak il presidente della Margherita Francesco Rutelli dice: che «l’impegno della comunità internazionale deve crescere per la stabilizzazione e ricostruzione». Ma se è fuori discussione che le truppe in Irak debbano ritirarsi, va anche detto che «la sostituzione va fatta gradualmente perché è ovvio che un ritiro generalizzato e istantaneo provocherebbe più caos che altro».