Leader del Pd: un hacker fa vincere Rutelli su Veltroni nel sondaggio online

Roma - Vince Veltroni, anzi vince Rutelli. È un piccolo giallo informatico quello dell'istant poll pubblicato dall'edizione on-line della "Stampa". Lo riferisce lo stesso sito, riportando i risultati del sondaggio realizzato tra gli internauti prima e dopo un intervento notturno che ha fatto schizzare le quotazioni di Rutelli come leader del futuro partito democratico.

"L'instant poll 'Chi vorreste come leader del nuovo Partito Democratico?', aperto lo scorso 10 aprile, fino al 17 aprile con 7234 voti raccolti in totale ha fatto emergere come vincente Walter Veltroni con il 26 per cento dei voti (1888 preferenze)", spiega "LaStampa.it". "Poi nella notte qualcuno che tifava Francesco Rutelli, che aveva fino a quel momento raccolto solo il 2 per cento dei voti con 212 preferenze, ha crackato il sistema elettronico (oppure ha fatto un passaparola notturno a migliaia di persone, ma è altamente improbabile) con duemila voti in più improvvisamente a favore di Rutelli".

"Come sempre quando si verificano questi episodi, abbiamo deciso di chiudere l'instant poll (tanto i voti raccolti erano già ampiamente sufficienti per avere una panoramica delle preferenze), ripristinando il voto a prima del taroccamento presunto". Rutelli arriva, così, a 2212 voti. Ma il sito pubblica anche i risultati precedenti: Walter Veltroni (1888), Rosy Bindi (1192), Dario Franceschini (715), Enrico Letta (633), Anna Finocchiaro (500) e Pierluigi Bersani (459).