LeBron James, 80 milioni per stare a casa

Il bambino con più talento del basket Nba resta a casa. In cambio di una montagna di dollari, si capisce: una cifra vicina agli 80 milioni, per un’estensione del suo contratto di cinque anni. Il bambino è LeBron James, 22 anni a Capodanno: ha segnato 31,4 punti a partita nell’ultima stagione, aggiungendo 7 rimbalzi e 6,6 assist, un impatto sul gioco che in passato è stato solo di leggende come Michael Jordan e Jerry West. LeBron è di Akron, nell’Ohio e gioca nei Cleveland Cavaliers, la squadra Nba del suo Stato, tornata ai playoff quest’anno dopo un’assenza che durava dal 1998. Intorno a James, prima scelta del 2003, Cleveland sogna di festeggiare un titolo dello sport professionistico, gioia che la città non vive da quando, nel 1964, i Browns del football vinsero la Nfl. Ecco perché era importante che LeBron restasse a casa, a trasformare una squadra perdente in un’aspirante al titolo. Nell’attesa, James si prepara a disputare i mondiali in Giappone con la divista degli Stati Uniti: il 23 agosto sarà avversario dell’Italia di Andrea Bargnani, fresca 1ª scelta di Toronto. Un anticipo di Nba.