Lecce e Livorno fotocopie anche nei rigori sbagliati

Umberto Verri

da Lecce

Uno zero e zero che dà perfetta parità tra Lecce (tifosi ancora polemici, rimpianti i tempi di Zeman) e Livorno. Perfetta parità anche nei rigori sbagliati: ci ha pensato dapprima Lucarelli a mandare tra le braccia di un bravissimo Benussi il tiro dagli undici metri, poi è toccato a Vucinic che si è fatto prendere la palla da Amelia. Il rigore per il Livorno era stato accordato per un atterramento di Lucarelli da parte di Diamoutene, quello del Lecce è arrivato per un fallo di mani di Coco che ha deviato un pallone di Delvecchio.
Pareggio giusto, tutto sommato, visto che nella parte iniziale della partita a menare le danze era stato il Livorno, poi è toccato al Lecce in un incontro molto spigoloso, con cinque ammoniti e un espulso (Ledesma).
Il risultato premia in parte il Livorno, che resta nelle zone alte della classifica, e non dà vantaggi al Lecce al quale un solo punto non serve per rimediare una classifica pericolosa.