Lecce La madre la sgrida perché fuma, lei la accoltella

Stava fumando, la madre l’ha rimproverata e lei l’ha accoltellata. Due fendenti: uno al torace e l’altro a un polso. La figlia, una ragazza di 21 anni, che in passato aveva sofferto di problemi psichici, è stata arrestata dai carabinieri per tentato omicidio. È accaduto a Giuliano di Lecce, minuscola frazione del comune di Castrignano del Capo, poco distante da Santa Maria di Leuca, punta estrema del Salento. La madre, una donna di 58 anni, è stata trasportata all’ospedale di Tricase, un paese vicino, dove è ricoverata in prognosi riservata.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Secondo una prima ricostruzione degli investigatori, la 21enne è stata rimproverata perché stava fumando in cucina; la madre le ha detto di uscire e spostarsi in balcone, la figlia ha obbedito ma quando è rientrata ha afferrato un coltello e l’ha aggredita alle spalle colpendola al torace e al polso sinistro. È avvenuto sotto gli occhi delle due sorelle, che sono riuscite a disarmarla. Subito dopo è intervenuto il padre, rientrato proprio in quel momento. BCas