Lecce, revocata la squalifica

La Caf ha deciso di accogliere «parzialmente» il ricorso del Lecce contro la squalifica del campo inflitta dalla Disciplinare giovedì scorso per gli incidenti avvenuti il 19 marzo in Lecce-Parma. La Corte d'appello federale ha infatti deciso di annullare la giornata di squalifica dello Stadio di Via del Mare, ma ha in compenso portato da 5.000 a 25.000 euro l'ammenda che il club pugliese dovrà pagare. L'arbitro Rizzoli fu costretto a sospendere la partita per due volte a causa del lancio di fumogeni da parte dei tifosi locali.