La Lega cancella l’Alto Adige

Alla Lega comandano i transfughi. Almeno ai piedi delle Dolomiti. Arrivano le Provinciali di Bolzano, i movimenti si fanno frenetici e dall’Svp ecco Roland Atz, ex assessore regionale che sceglie il Carroccio ma chiede - e ottiene - il cambio di nome. Niente più Lega Nord Alto Adige ma Lega Nord Südtirol. «È un compromesso», ha spiegato Paolo Bassani medico ed ex consigliere comunale che fa capo all’ex sindaco di centrodestra Ivan Benussi anche lui passato alla Lega. Atz, spiegano da lassù, ha accettato che non venisse tradotta la parola Lega (Bund in tedesco) per ottenere la dizione Sudtirolo. Nessuno, c’è da scommetterci, ha chiesto un parere a Bossi o Maroni... La Lega talvolta è autonoma anche da se stessa.