La Lega: «Diamo alla Lombardia una bandiera e un inno ufficiale»

La bandiera di San Giorgio - croce rossa su sfondo bianco, quella di Milano, per intenderci - come simbolo della Lombardia. E un inno ufficiale (ancora top secret) da inserire nello statuto regionale che incarni lo spirito lombardo. Per i Giovani Padani, il movimento giovanile della Lega, bandiera e inno sono due priorità. Anche perché la nostra regione una bandiera non ce l’ha: ha solo un gonfalone dal 1975 e un simbolo ufficiale (la Rosa camuna). La bandiera dovrebbe «comparire anche su tutte le auto con targhe lombarde», dice Igor De Biasio, coordinatore del movimento giovanile lombardo. Infine, a Milano ci dovrebbe essere la sede del Senato federale lombardo.
Quattro priorità condivise dai 180 consiglieri comunali lombardi che hanno preparato altrettante proposte di leggi regionali. Le presenteranno venerdì al palazzo del Senato di via Senato. Invitati a partecipare all’iniziativa, gli esponenti di tutti i gli schieramenti. Oltre al coordinatore regionale del Carroccio Massimo Zanello, l’assessore regionale alla Cultura Ettore Albertoni e naturalmente Umberto Bossi ci sarà anche il governatore Roberto Formigoni.
«Non è un’iniziativa di partito - sottolinea l’eurodeputato Matteo Salvini - è una proposta per tutta la Lombardia e tutti sono invitati ad aderire. Manderemo questo documento anche esponenti del mondo dello spettacolo e dello sport». Da Elio e le Storie tese a Franco Baresi: perché «sappiamo che davvero molti lombardi sono orgogliosi di esserlo». Salvini chiederà anche a Formigoni di donare la bandiera agli atleti lombardi che parteciperanno alle olimpiadi di Torino 2006.