La Lega e il Pdl fanno pace e corrono insieme contro Butti

È pace fatta tra il Pdl e la Lega Nord, separati in casa al primo turno elettorale. Ora il Carroccio ha deciso di appoggiare il candidato Massimo Donati, medico di 55 anni, nel testa a testa contro il candidato del Pd Paolo Butti, pubblicitario di 43 anni.
Una situazione impensabile fino a poche settimane fa, quando i leghisti erano sul punto di mettersi a scrivere il «libro nero» della giunta di centro destra e la battaglia pre elettorale si tinteggiava di toni accesi. Ora le cose sono cambiate, anche alla luce della vittoria nazionale. In caso di successo, il Popolo della libertà ha promesso al partito di Bossi la poltrona di vicesindaco.
Al primo turno, il leghista David Galli è stato escluso dal ballottaggio ma ha ottenuto una quantità di voti di tutto rispetto, pari al 23,9 per cento. Percentuale che, sommata a quella di Donati, potrebbe portare il centrodestra dritto dritto alla giunta. Butti invece è sostenuto dalla lista civica «Sevesoviva».