La Lega Nord a confronto sui porti

Quale futuro per i porti liguri? Soprattutto, ce la potranno fare i nostri scali a tornare competitivi? L’interrogativo è anche il titolo di due tavole rotonde aperte al pubblico e organizzate dall’associazione Liguria Cultura e dal gruppo consigliare Lega Nord del Comune di Genova. A parlare e a proporre altre ricette per uscire dalla crisi saranno domani due diversi gruppi di lavoro. Il primo moderato dal caporedattore del Giornale Massimiliano Lussana, al quale prenderanno parte il viceministro alle Infrastrutture e trasporti Roberto Castelli, il sottosegretario Francesco Belsito, il console Culmv Antonio Benvenuti, il presidente dell’Autorità portuale Luigi Merlo, e i colleghi dei porti spezzino, Lorenzo Forcieri, e savonese, Rino Canavese.
Sarà il primo dei due appuntamenti che inizieranno alle 15 a Palazzo Tursi. Dopo una pausa, Diana Bacchiaz (presidente di «Liguria Cultura») e Alessio Piana (capogruppo della Lega) presenteranno il secondo gruppo di lavoro, coordinato dal vice direttore del Secolo XIX Luigi Leone. Con lui si confronteranno Edoardo Rixi, capogruppo della Lega in Regione, Gian Enzo Duci, vicepresidente Assagenti, Bruno Musso, Presidente Grendi, Ignazio Messina, amministratore delegato Terminal Messina e Carlo Merli, amministratore delegato Apm terminals di Vado Ligure.
Le conclusioni saranno affidate a Francesco Bruzzone, segretario della Lega Nord Liguria.