Lega: «Pass auto? Non pagateli»

Ci sarà anche la Lega, oggi pomeriggio, in piazza al fianco dei residenti della Foce che protestano contro le nuove Aree Blu. E i rappresentanti del Carroccio invitano i genovesi alla rivolta civile. A non pagare, tanto per fare il primo esempio, i 25 euro chiesti per il «bollino» della prima auto, né tantomeno i 300 che servono dalla seconda in poi. «È solo un modo per fare cassa e garantire l’operazione di passaggio di amt ai francesi di Transdev - attacca la segreteria provinciale della Lega - Tra l’altro non pagando, finché non parte la sperimentazione, non si rischiano neppure sanzioni».