Dalla Lega sette giorni al Comune: «Abbattete quella pensilina»

Ci siamo, forse. Tra un paio di mesi la pensilina di piazza Piemonte potrebbe essere sistemata abbattendo la parte finale, quella più chiacchierata. Va solo chiarito un piccolo giallo burocratico all’interno della telenovela sull’ecomostro. Già, perché pare che la Sovrintendenza per i Beni architettonici abbia dato il via libera ai lavori. Peccato però che la comunicazione non sia mai arrivata a Palazzo Marino. «È dalla metà di ottobre che abbiamo chiesto l’autorizzazione - spiega l’assessore all’Arredo Urbano Maurizio Cadeo - ma nei nostri uffici non è ancora arrivato nessun via libera ». A dare l’aut aut sul porticato in cemento grezzo è anche la Lega Nord, che ieri ha manifestato in piazza per chiedere non tanto l’aggiustamento della struttura ma, senza mezzi termini, l’abbattimento totale. «Mi è stato riferito dal sovrintendente Alberto Artioli - spiega il capogruppo del Carroccio Matteo Salvini - che l’autorizzazione sarebbe stata firmata all’inizio dell’anno. A questo punto, mancherebbe solo la firma della pratica da parte del Comune».