Legata e picchiata Anziana muore per rapina in casa

da Livorno

Aveva mani e piedi legati con lacci di plastica e un bavaglio alla bocca, escoriazioni sul naso e sul volto: è stato ritrovato così il corpo senza vita di una anziana, morta in casa sua a Piombino (in provincia di Livorno) durante una rapina violenta. La vittima si chiamava Natalina Meschini, aveva 85 anni e al momento dell’irruzione dei malviventi nell’abitazione era sola in casa. Viveva con il marito, Giovanni Pietrini, 91 anni, in un’abitazione piuttosto isolata, nella campagna livornese. Il magistrato della procura di Livorno, Antonio Giaconi, assieme ai carabinieri ha interrogato il marito, la figlia della coppia e il figlio, Alfredo. È stato proprio quest’ultimo a trovare per primo il cadavere della madre intorno alle 17.30 di ieri, mentre rientrava a casa insieme con il padre e la sorella.