Legge 194 L’aborto facile arriva in Parlamento Volontè e Buttiglione (Udc), hanno presentato un’interrogazione sul gravissimo caso del certificato «urgente» rilasciato ad Albenga a una donna che non è incinta. Plinio e Rosso (Pdl) chiamano in causa

Il caso di Albenga arriva in Parlamento. Dopo la denuncia da parte del «Centro di Aiuto alla Vita» del caso di una donna non incinta a cui un medico del consultorio albenganese ha rilasciato un certificato per aborto urgente senza visita preventiva che attestasse almeno lo stato gestazionale, arrivano le prime reazioni politiche. Ed è l’ex capogruppo dei deputati dell’Udc, Luca Volonté, a scandire, da Roma, con parole forti la necessità di rivedere i criteri di applicazione della legge 194. (...)