Una legge sui disturbi alimentari

La presenterà alla Regione Forza Italia E oggi il testo distribuito nei gazebo azzurri

È andato a Fabiola De Clercq il premio 2007 all’ordinario eroismo quotidiano delle donne. L’onorificenza, giunta alla sesta edizione, è riservata a una donna distintasi per l’impegno a favore dell’identità femminile ed è stata assegnata ieri mattina da Azzurro Donna nell’aula magna del liceo Nazareno. Fabiola De Clercq dirige dal 1991 la fondazione Aba. I malesseri di cui si occupa sono l’anoressia, la bulimia e l’obesità.
Secondo l’Eurispes in Italia risentono di disturbi del comportamento alimentare 2 milioni di giovani, nel 90 per cento dei casi donne, con un età compresa fra i 12 e i 25 anni. Nel Lazio il problema riguarda invece 30mila adolescenti (2.200 soffrono di anoressia, 7.300 di bulimia). Contestualmente al premio Forza Italia ha presentato la proposta di legge regionale su anoressia e bulimia. Questa disciplina i contenuti e le procedure dei progetti di vita individualizzati per le donne affette da disturbi del comportamento alimentare, istituisce all’interno dei consultori familiari unità operative dedicate alle turbe del comportamento alimentare, detta disposizioni atte a consentire la realizzazione di case famiglia, promuove l’analisi epidemiologica dei dati e infine prevede, in tutte le scuole superiori della regione, una giornata annuale dedicata all’approfondimento della questione. Questa mattina la proposta di legge verrà distribuita nei gazebo di Azzurro Donna in tutti i municipi. I gazebo saranno allestiti in piazza San Lorenzo in Lucina (I), piazza Euclide (II), piazza Bologna(III), piazzale Jonio(IV), via Tiburtina 542(V), p.zza Malatesta(VI), piazza dei Mirti (VII), via di Vermicino (VIII), via Enea (IX), piazza S Giovanni Bosco (X), viale Europa (XII), Casalpalocco, Infernetto, Acilia ed Ostia (XIII), Villa Bonelli (XV), piazza S Giovanni di Dio (XVI), Mercato Trionfale(XVII), piazza Irnerio (XVIII), piazza della Balduina (XIX), Ponte Milvio (XX).
All’appuntamento di ieri hanno preso parte i parlamentari Domenico Di Virgilio e Mara Carfagna, il coordinatore regionale di Fi Francesco Giro e il capogruppo azzurro alla Pisana Alfredo Pallone. Oggi, altrimenti, Gloria Porcella, dirigente regionale di Azzurro Donna, presenterà nel I municipio un ordine del giorno in cui s’impegna il presidente del I a intervenire nelle scuole con campagne rivolte a sensibilizzare i giovani sulle pari opportunità e sul principio di uguaglianza tra uomo e donna. «È vero per esempio che la legge regionale di Storace ha portato la presenza femminile nella giunta Marrazzo al 30 per cento - ha sottolineato Gloria Porcella - ma c’è ancora molto da fare».