Legge Volkswagen, oggi si decide Porsche attende l’ok alla scalata

La Corte di Giustizia europea si pronuncerà oggi sulla cosiddetta «legge Volkswagen» con una sentenza che potrebbe spianare la strada alla Porsche per acquisire il controllo del colosso automobilistico europeo. La Corte, abolendo la legge quarantennale che difende Volkswagen da possibili acquisizioni, consentirebbe infatti a Porsche di salire dal suo attuale 31% alla quota di maggioranza. Porsche non ha mai nascosto il desiderio di espandersi oltre il suo mercato tradizionale, quello delle auto di lusso sportive, ma la legge introdotta nel 1960, quando Volkswagen fu privatizzata, protegge la compagnia dai tentativi di scalata da parte di gruppi stranieri fissando al 20% il tetto dei diritti di voto e consentendo alle autorità del land della Bassa Sassonia di nominare due membri interni al consiglio di sorveglianza che possano bloccare la maggioranza necessaria per adottare risoluzioni.