La leggenda dell’altro Ferrari

L’Italia enoica di nicchia ha conosciuto questa strana coppia di Galliate (Novara), per un vino tanto stravagante quanto intrigante e ormai leggendario: Solaria Jonica 1959. Una sorta di Malaga ma meno strinato e torrefatto, più fruttato, con un bouquet che richiama di tutto e di più: frutta secca, prugne californiane, nuances verdi, carruba e datteri. Stiamo scrivendo di Gianangela e Saro Ferrari, www.viniferrari.it, che partono da una storia lunga e affascinante: quella di Antonio Ferrari, classe 1913, commerciante di vini in Galliate. E un incontro con il Primitivo di Manduria subito dopo la guerra. Scatta quindi la decisione di selezionare uve di alcune vigne e annate per poterle vinificare in purezza e portare i vini in Piemonte, nella sua cantina. Lì è iniziato tutto e lì è finito. Ora si recuperano questi nettari e si imbottigliano. L'ultima chicca è nientemeno che il '49 di Antonio Ferrari: un naso fresco, balsamico e fruttato, quasi quasi baroleggiante. In bocca una concentrazione "naturale" ancora vivida di tannino e alcol. È ancora magìa.