Leggere, meditare, guarire

Una grande montagna proietta la sua ombra su un villaggio. Per mancanza di sole, i bambini crescono rachitici. Un bel giorno i paesani vedono il più anziano di loro uscire dal paese con un cucchiaio in mano. «Dove vai?» gli chiedono. «Vado dalla montagna». «Perché?». «Per spostarla». «Con che cosa?». «Con questo cucchiaio». «Ma tu sei matto! Non ci riuscirai mai!». «Non sono matto, so che non riuscirò mai a spostarla, però qualcuno deve pur cominciare». Alejandro Jodorowsky ritorna in libreria con Cabaret mistico (Feltrinelli, pagg. 256, euro 16,50, trad. Michela Finassi Parolo). Attingendo alle tradizioni filosofiche, religiose e magiche, il famoso «psicomago» si serve di storielle iniziatiche, utili a raggiungere un livello di coscienza superiore.
S’intitola Il silenzio tra due onde. Il Buddha, la meditazione, la fiducia (Mondadori, pagg. 228, euro 11,40) il libro di Corrado Pensa. In queste pagine l’esperto di filosofia orientale compie un viaggio attraverso i principali temi del buddhismo: il senso della vita, del dolore, l’illuminazione e la pratica quotidiana della meditazione che, è scientificamente provato, aiuta a superare i piccoli disagi quotidiani, ma anche situazioni più difficili.
Rosemary Altea arriverà in Italia in maggio. Intanto, l’8 aprile, esce il suo Ritrovarsi. Un messaggio di speranza e guarigione (Sperling & Kupfer, pagg. 240, euro 16, trad. Alessandra De Vizzi). In cui la sensitiva più famosa del mondo illustra il processo che le consente di assistere agli eventi di cui i defunti le parlano. Un libro che aiuta ad aprire nuovi spazi al cuore e allo spirito.