Leggere: una palestra per la mente

5 motivi per apprezzare la lettura di un libro, fonte di immaginazione e benessere psico- fisico

L’estate è la stagione che ci dona più tempo e occasioni per rilassarci e dedicarci alle proprie passioni. Durante le vacanze e nei weekend da trascorrere all’aria aperta e in spiaggia uno dei passatempi più diffusi è leggere un libro. Si tende spesso a recuperare dalle proprie librerie libri che avevamo accantonato per mancanza di tempo o perché obbligati a leggerne altri per lavoro e sostenere un esame e verifiche. E’ arrivato il momento di dedicarsi ai libri che amiamo, al genere che ci diletta, allo scrittore che più ci ispira.

Secondo i dati Istat pubblicati quest’anno, in Italia circa 452 mila persone leggono un libro all’anno. Il 47% dei lettori sono donne. Nonostante l’Italia rispetto ad altri paesi europei come la Francia, la Svezia e la Danimarca sia il Paese in cui si legge meno, sul nostro territorio sono attivi circa 1505 editori perché la scrittura rimane uno dei mezzi privilegiati per esprimere emozioni inedite, vissuti personali e messaggi educativi e morali.

Le librerie in questo periodo dell’anno sono ricche di edizioni tascabili ed economiche per soddisfare ogni tipologia di esigenza e per tutte le tasche. Il Libro è il mezzo privilegiato per di arricchirci umanamente perché è un ponte di collegamento verso scenari e mondi inesplorati. Attraverso i libri attiviamo un meccanismo continuo di esplorazione che ci consente di affinare la nostra curiosità, allenare la memoria e stimolare la nostra intelligenza emotiva.

Ecco 5 motivi per leggere e trasfromare questa passione in una vera e propria palestra per la nostra mente:

1) Esplorare mondi inediti: leggere ci fa viaggiare metaforicamente perché ci catapulta in scenari nuovi e imprevisti. Durante questo viaggio ci arricchiamo umanamente e scopriamo nuove sfaccettature della realtà che ci permettono di creare connessioni tra mondo esterno e mondo interiore;

2) Curare la depressione e ridurre lo stress: quando si è tristi e annoiati per la routine ci si chiude nel proprio mondo. La lettura ci permette di uscire da questa gabbia, andare oltre i propri limiti. Aiuta a sgombrare la mente di pensieri negativi. Ci fa sentire più leggeri e felici. Nel corso delle sue ricerche sui benefici della lettura David Lewis dell’Università del Sussex ha dimostrato che bastano soli sei minuti di lettura al giorno per abbassare lo stress del 68%;

3) Allenare il cervello : quando si legge si assimilano informazioni nuove. Leggere è la palestra per la mente che risulta più ricettiva e attiva. Consente di contrastare la demenza e l’invecchiamento cerebrale perché rafforza la memoria;

4) Stimolare l’empatia e l’intelligenza emotiva: attraverso un romanzo impariamo a conoscere personaggi dalle mille sfaccettature. Ci avventuriamo nelle loro vicende e nel loro vissuto psicologico fatto di emozioni e sensazioni e sentimenti. Alcuni personaggi ci assomigliano, altri differiscono tanto da noi. Tramite la conoscenza di essi alleniamo la capacità innata di “metterci nei panni degli altri” per conoscere noi stessi e guardare il mondo con occhi diversi;

5) Coccolarci: distendersi sotto l’ombrellone con un libro in mano o su un prato incontaminato è un momento che ci ritagliamo tutto per noi per regalarci frammenti di vita che ci consentono di fare il pieno di emozioni. Concedersi questo dono aumenta la stima di sé.

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Lun, 11/06/2018 - 20:11

Ha ragione, arriva l’estate, vacanza, spiagge, ombrelloni e libri da leggere; meglio se leggeri e poco impegnativi. Questo, per esempio, va benissimo, è il tipico articolo da rotocalco rosa da leggere sotto l’ombrellone; magari alternando con un romanzetto Harmony o una rivista gossipara, una a caso. Se il signor David Lewis dice che bastano 6 minuti di lettura al giorno per abbassare lo stress del 68%, e magari curare la depressione (ma voi sapete cos'è la depressione? Si?), dev’essere molto stressato o depresso: forse non legge abbastanza, oppure a lui 6 minuti di lettura non bastano, bisogna aumentare il dosaggio. Dovrebbe riposarsi e curarsi.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 11/06/2018 - 21:46

Ha ragione, arriva l’estate, vacanza, spiagge, ombrelloni e libri da leggere; meglio se leggeri e poco impegnativi. Questo, per esempio, va benissimo, è il tipico articolo da rotocalco rosa da leggere sotto l’ombrellone; magari alternando con un romanzetto Harmony o una rivista gossipara. Se il signor David Lewis dice che bastano 6 minuti di lettura al giorno per abbassare lo stress del 68%, e magari curare la depressione (ma voi sapete cos’è la depressione? Sì?), dev’essere molto stressato o depresso: forse non legge abbastanza, oppure a lui 6 minuti di lettura non bastano, bisogna aumentare il dosaggio. Dovrebbe riposarsi e curarsi.