Leghisti «asini mondiali»

La goliardia vuole vittime illustri, si sa. E alla regola non fanno eccezioni i volti dei big della Lega di Varese che, sulle statue, al posto dei propri si sono ritrovati teste d’asino messe da ignoti burloni. Nel mirino Bossi, Maroni, Giorgetti, Attilio Fontana, Dario Galli, Marco Reguzzoni, Fabio Rizzi. Le statue che li raffiguravano in versione ciclistica in onore dei Mondiali di ciclismo in programma a settembre a Varese, sono state «restaurate» e accompagnate dal cartello «Asini mondiali». Le statue volevano onorare chi ha voluto i campionati a Varese, un’iniziativa con cui l’ignoto burlone non era d’accordo. In zona però nessuno drammatizza e, mentre la Digos indaga c’è chi liquida: «Atto goliardico, non politico».