Legislatura al via: scelti tutti i capigruppo

da Roma

La quindicesima legislatura comincia a prendere forma con il completamento delle nomine dei capigruppo e dei vicepresidenti che affiancheranno Fausto Bertinotti e Franco Marini. La prima nomina, arrivata ieri mattina, è stata quella di Altero Matteoli, scelto come presidente dei senatori di Alleanza nazionale al posto di Domenico Nania, che diventa vicepresidente vicario. Alla Camera il partito di Gianfranco Fini ha confermato Ignazio La Russa. An ha indicato Giorgia Meloni come vicepresidente della Camera che si affiancherà a Giulio Tremonti. Sono intanto stati definiti i quattro vicepresidenti del Senato: Mario Baccini (Udc), Gavino Angius (Ds), Loredana De Petris (Verdi-Pdci) e Roberto Calderoli (Lega Nord).
Per il resto i vertici parlamentari della Casa delle libertà sono confermati. Al Senato il presidente degli azzurri sarà Renato Schifani. Ieri la nomina ufficiale che si aggiunge a quella di Elio Vito, alla guida dei deputati di Forza Italia. Il presidente dei senatori dell’Udc sarà anche per questa legislatura Francesco D’Onofrio, eletto per acclamazione dall’assemblea dei centristi eletti nella camera alta. Alla Camera la pattuglia di deputati Udc sarà guidata ancora una volta da Luca Volontè. I parlamentari della Lega saranno guidati da due ex ministri. Ieri è stato ufficialmente eletto Roberto Maroni alla Camera. Al Senato toccherà a Castelli.
L’Unione ha definito i vertici del gruppo parlamentare unico. A Montecitorio è stato eletto capogruppo Dario Franceschini coordinatore della Margherita, con 200 voti, su un totale di presenti di 212. Al Senato come presidente del gruppo è stata eletta Anna Finocchiaro dei Ds. «È un primo passo verso il Partito democratico», ha commentato il segretario Ds Piero Fassino. Si completa anche la squadra di Rifondazione comunista. Dopo l’elezione di Giovanni Russo Spena al gruppo del Senato «Rc-sinistra europea» sono stati eletti i vice capigruppo alla Camera: Graziella Mascia e Antonello Falomi. Capogruppo a Montecitorio resta per il momento Franco Giordano, fino a domenica prossima quando prenderà le redini del partito di Fausto Bertinotti. Nessun problema per la nomina del capogruppo alla Camera della Rosa nel pugno: sarà Roberto Villetti, vice l’ex Ds Lanfranco Turci. Verdi e comunisti italiani al Senato hanno costituito un unico gruppo parlamentare e alla presidenza è stata elettra Manuela Palermi, vicepresidente Natale Ripamonti. Alla Camera i due partiti hanno costituito gruppi diversi. Il capogruppo del Sole che ride è Angelo Bonelli.