«È lei il mio successo» Ecco le muse che ispirano i vip

Jean Todt, direttore generale della Ferrari e fidanzato con la ex Bond girl MichelleYeoh: «È lei che mi spinge sempre avanti»

Elena Jemmallo

«Il segreto del mio successo? La mia bellissima fidanzata». Parola di Jean Todt, il super manager francese della Ferrari. Chi si aspettava che uno degli uomini più potenti della Formula uno, tutto calcoli e determinazione, non fosse capace di tanta tenerezza ora può stupirsi. È stato Jean Todt in persona a dichiarare pubblicamente il suo amore per la fidanzata Michelle Yeoh, la bellissima attrice malese, davanti ad un gruppo di studenti della «Kolej University Sains dan Teknologi Malaysia» (l'università di Scienza e Tecnologia di Malesia) di Kuala Terengganu, città vicina alla Thailandia, dove il dg della Ferrari ha tenuto una lezione intitolata La via del successo. «Da quando ho conosciuto Michelle - ha spiegato ai ragazzi curiosi di sapere dal manager francese quale fosse il segreto della sua brillante carriera - mi è stata di grande aiuto due anni fa. Mi ha spinto ad andare avanti». E poi la vera e propria dichiarazione d'amore, degna di un romanzo harmony: «Michelle è la donna che amo». La quarantaquattrenne Michelle, ex Bond girl, è alla ribalta delle cronache in queste settimane per il suo ruolo di co-protagonista in Memoirs of a geisha, pellicola che ha avuto sei nominations nell'ultima edizione degli Oscar. Sua fidanzata da due anni, ha fatto scoprire a Todt la bellezza della Malesia, a tal punto da convincerlo ad acquistare una seconda casa a Marang, un angolo di paradiso sul Mar Cinese meridionale, ad una quarantina di chilometri da Kuala Terenggau, zona frequentata abitualmente anche dal primo ministro malese Abdullah Ahmad Badawi. «Ho trovato un posto a Merang che è vicino al mare, ha un fiume e tanta vegetazione», ha rivelato Todt agli studenti. I due, che già possiedono una casa sull'isola Duyong, nella stessa regione, non hanno fretta di entrare nella loro nuova super villa, di cui stanno curando ogni minimo dettaglio: «Questo nuovo posto - ha spiegato Todt - è un posto pacifico e sereno. Ci dà l'opportunità di ospitarvi i nostri amici da tutto il mondo».
Una coppia, quella formata da Todt e la Yeoh, che fa scuola: lui manager di successo, lei attrice in carriera. Lui decisamente più avanti negli anni, lei giovane e bellissima. Sullo stesso stile Adriano Galliani e la modella marocchina bella quanto giovane: Malika El Hazzazi, 32 anni, legata all'amministratore delegato del Milan da sei anni, e convolati a nozze nell'ottobre del 2004. Come ha fatto Galliani a conquistarla? Si dice che le sia bastato far scivolare un biglietto mentre erano a cena con amici con il semplice messaggio: «Mi vuoi sposare?».
Forse meno romantico, ma altrettanto convincente con le donne bellissime è un altro manager sportivo, noto per il suo debole per le top model. Lui è Flavio Briatore, lei la super-modella Naomi Campbell. Quella però è una storia passata. Presenti, invece, i rapporti amorosi tra Piere Brosnan (ex James Bond) e la sua nuova compagna Keely Shaye, che presto diventerà sua moglie. Lui, che ha dovuto sopportare il dolore del lutto (ha perso la prima moglie) ha dichiarato che Keely è la sua «musa», aggiungendo che «è la persona che gli ha dato la gioia di vivere e che lo ispira a vivere sempre al massimo». È quello che pensa anche Vincent Cassel, attore francese che ha ritrovato verve grazie alla bellezza e al fascino di Monica Bellucci. E che dire di Vittorio Cecchi Gori? Ha trovato la sua nuova vita grazie alla giovanissima Mara Meis.
Nulla di nuovo sotto il sole, comunque, visto che coppie vip assortite in fatto di età e celebrità sono numerosissime anche Oltreoceano. Una su tutte: Woody Allen e la giovanissima Soon Yi, sempre innamoratissimi nonostante la differenza d'età. E tornando in Italia, sotto i riflettori ora come mai prima, il Pierino del cinema italiano anni Settanta e Ottanta, Alvaro Vitali, e la sua prorompente moglie Stefania Corona, con 14 anni in meno, ma nonostante questo gelosissima del suo uomo. A tal punto che quando lui è partito per il Marocco, per partecipare al reality La Fattoria, lei si è detta «preoccupata» per la presenza di tante belle donne nel programma e ha confessato di «controllarlo» attraverso le dirette tv. Alla fine nemmeno lui ha retto tanto la nostalgia, visto che dopo poche settimane è tornato a casa, ufficialmente per motivi di salute, ad abbracciare la sua Stefania.