«Lei» è un viados Cliente si infuria e arriva la polizia

Un messicano incontra una bella prostituta per strada, la porta in albergo dove però scopre che si tratta di un viados. Il sudamericano si infuria, ne nasce un violento alterco e alla fine il travestito si rifugia sul cornicione, facendo accorrere la polizia che temeva un suicidio. È successo l’altra mattina in un albergo di via Suzzani dove lo straniero, un trentenne appena giunto a Milano, aveva portato una bella ragazza di 23 conosciuta. In camera la sorpresa e la lite. Forse il cliente voleva farsi restituire i soldi per la prestazione, forse era solo disappunto per essere stato preso in giro. Il viados spaventato ha scavalcato il davanzale, rimanendo in bilico sul cornicione al primo piano. Il portiere dell’albergo allertato dalle urla e temendo che la donna volesse gettarsi ha chiamato il 113. Solo l’arrivo degli agenti qualche minuto dopo ha riportato la tranquillità in albergo.