Lella Costa interpreta i tormenti di Penelope

Terzo appuntamento di «Odissea - un racconto mediterraneo» alla terrazza a mare di Albisola Superiore con Lella Costa interprete di Penelope. Stasera alle 21 Lella Costa è chiamata ad interpretare i tormenti e le speranze della fedele Penelope insieme a Margherita Rubino e a Sergio Maifredi che introducono la serata. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Cinque incontri fino al 31 agosto sulle spiagge e nei borghi della Liguria, per raccontare i più famosi episodi tratti dall'Odissea di Omero. Circe, il Ciclope e Penelope e La strage dei Proci rivivono ad un passo dal mare attraverso la voce di straordinari artisti. L’incontro conclusivo, la Strage dei Proci, la vendetta di Ulisse contro gli invasori assunta quale manifestazione dell'odio arcaico, sarà affidato alla carica espressiva di Ascanio Celestini. Sergio Maifredi: «Forse non è così, ma sono convinto che l'Odissea sia uno dei pochi poemi incisi nel dna della nostra cultura».
L'Odissea di Omero, il poema del ritorno di Ulisse verso Itaca dopo l'assedio di Troia. La guerra è terminata e tutti gli eroi superstiti hanno fatto ritorno in patria: solo Ulisse, per volere degli dei, è costretto a vagare per mari e terre lontane, popolate da mostri e creature misteriose. Unica arma in grado di salvarlo: la sua astuzia. Uomini che si incontrano, civiltà che si confrontano. Ieri, come oggi.
La rassegna è sostenuta dalla Regione Liguria, dai Comune di Genova, di Pieve Ligure e di Albisola Superiore, dalla Provincia di Genova. Si avvale della collaborazione della Fondazione Gaber per la comunicazione, della Fondazione Accademia Italiana della Marina Mercantile di Genova e della Società per Cornigliano.