Lella Costa porta in scena la storia

A quel tragico 12 dicembre del 1969 che squarciò il ventre di Milano e dell'Italia democratica è dedicato un monologo dell'attrice Lella Costa che mercoledì (ore 21) chiude il ciclo di incontri «Storia e narrazione» nel chiostro di Santa Maria delle Grazie. E saremmo stati salvati è il titolo emblematico della serata con cui, al fianco del docente di storia contemporanea Paolo Colombo, l’artista ripercorre le pagine più drammatiche del nostro dopoguerra, dall’esplosione di piazza Fontana alla strategia della tensione e alle verità nascoste dai vertici dello Stato. Più volte, in questi anni, il palcoscenico ha visto la Costa in prima linea nel cosiddetto «teatro civile» ovvero l’urgenza di rappresentare in chiave performativa argomenti fortemente connessi alla società civile e la sua memoria storica, anche quella più scomoda.