Lenticchie e ravioli, le idee di Sironi ai fuochi del Bulgari

Carciofi, olive e bottarga di muggine; Tartara di bovino, radicchio tardivo e parmigiano; Zuppa di lenticchie con ravioli di fegato grasso; Maialino miele e peperoncino con pinzimonio; infine Cremoso di gianduia, guazzetto di lamponi e melissa, questo il mio percorso goloso lunedì sera al ristorante dell’hotel Bulgari in via privata Fratelli Gabba a Milano, 02.805805328.
Grande cena, ricca di sapori e di sostanza in un locale che ha mille momenti diversi nel corso della giornata e pure della settimana sotto la guida di Elio Sironi che ha in Domenico Melandri e Alberto Bergami i suoi angeli custodi “salati” e in Daniela Bonzi l’angelo dei dessert.
Sempre in salita la strada per la ristorazione d’albergo. I clienti fissi fungono da rete di protezione perché sono una garanzia contro il vuoto ai tavoli ma nello stesso tempo basta loro essere sfamati, due bocconi e in camera. Il Bulgari sfugge alla regola: c’è brio. Prevedete di spendere attorno ai 90 per tre piatti e un dessert.