La lenzuolata di Bersani diventata un fazzoletto

È proprio vero che, man mano che si viene a contatto con le liberalizzazioni del decreto Bersani, ci si accorge che la tanto declamata «lenzuolata» si riduce sempre di più a un piccolo fazzoletto. Un ulteriore esempio è quello dei mutui estinti prima del 2 giugno 2007, data in cui è entrata in vigore la nuova legge: secondo la norma bastava erogare una raccomandata all’istituto erogante per ottenerne la cancellazione. Chissà quanti italiani hanno quindi pensato che si poteva risparmiare il costo del notaio per la cancellazione della propria ipoteca. Per la maggior parte degli acquirenti di case, però, non è così. Infatti da una circolare emanata a giugno dall’Agenzia del territorio si capisce che chi non ha acquistato direttamente o da un privato o da un costruttore che non abbia a sua volta richiesto un mutuo, si vede automaticamente costretto a far ricorso a un notaio. Complimenti. Se si volevano agevolare le classi meno abbienti questa non mi sembra proprio la strada giusta.