Leo «“Pazza” rimonta? Era tutto calcolato»

«Se credo ancora allo scudetto? Non dobbiamo pensarci. Ora siamo a cinque punti e può succedere ancora di tutto. Vediamo ora casa accade». Così l’allenatore dell’Inter Leonardo ai microfoni di Sky dopo la vittoria dei nerazzurri sul campo del Cesena. Parlando della partita: «Abbiamo avuto difficoltà sia nel primo che nel secondo tempo. Loro erano molto chiusi e non si trovava spazio. Questa per noi era una partita decisiva per quelle che sono le speranze di scudetto e per la Champions, era troppo importante fare i tre punti. Era tutto calcolato, tutto organizzato da prima, tutto perfetto così - scherza Leo -. Vincere in questo modo è veramente incredibile, anche se non è la prima rimonta».
Felice ovviamente Pazzini per i suoi due gol nel recupero e la vittoria insperata: «Non vogliamo mollare fino alla fine. Questo è un campo che mi porta bene, ho fatto un piacere anche agli amici della Samp». I gol come risposta orgogliosa per il fatto di essere rimasto in panchina? «No, è una risposta a me - dice il «Pazzo» -. Si diceva che era da quaranta giorni che non segnavo. Mi sono divertito nel leggere, ma mi diverto di più a far gol».