«Leonardo ha ricucito lo strappo con il suo staff»

Galliani svela il prossimo colpo: «Se il Barça cede Ronaldinho saremo in pole position. È la missione che mi ha dato il presidente Berlusconi»

«Dal 23 agosto Ronaldo è stato il primo obiettivo del Milan per sostituire Shevchenko. Non combinammo in quella circostanza, ci siamo riusciti ora e non è stata una operazione mediatica ma tecnica». Adriano Galliani presenta l’ultimo colpo di calcio-mercato e regala, nell’occasione, un paio di rivelazioni. Per esempio le ultime parole famose pronunciate da Fabio Capello: «Secondo lui Ronie è il giocatore con più numeri mai allenato, del tipo Pelè e Maradona. Non riferisco degli altri giudizi, meno carini».
Oppure il particolare inedito della rottura clamorosa tra Milan e lo staff del brasiliano prima di volare a Madrid. «Poiché il Real chiedeva soldi per liberarlo, abbiamo chiesto a Ronaldo di ridursi il compenso. La cifra da me proposta non fu accettata dai rappresentanti di Ronaldo i quali si alzarono e abbandonarono la sede di via Turati e il negoziato. A quel punto è intervenuto Leonardo che ha parlato al telefono con il suo amico Ronie convincendolo a tornare indietro e a firmare il contratto». Infine l’accoglienza, votata all’unanimità dal mondo Milan: «La scelta è stata condivisa dal presidente Silvio Berlusconi, dall’allenatore Ancelotti e dalla squadra al gran completo». Il futuro si chiama Ronaldinho. Galliani non ne fa un mistero: «Se mai il Barça dovesse privarsene, saremo in pole position: è la missione data dal presidente».
Con Ronaldo, al debutto assoluto, la location di un albergo di zona Garibaldi, il padrone di casa, Paolo Ligresti in prima fila e al fianco di Ronaldo per le foto di rito. 100 tra giornalisti e operatori televisivi provenienti da tutto il mondo gli accreditati. Due studenti della Cattolica i primi a ottenere la foto-ricordo con Ronie, all’esterno dell’albergo pochi volentorosi pronti a rubare uno scatto col telefonino. Due le dirette televisive, di Sky e Milanchannel, prima del ritorno a Milanello del Fenomeno.