Leonardo da Vinci, prove tecniche di grande esodo

Quello di ieri è stato il secondo fine settimana significativo di luglio dove all’aeroporto di Fiumicino è stata registrata una giornata da esodo estivo. Non solo per i grandi numeri - secondo Aeroporti di Roma quasi 370 mila i passeggeri transitati tra venerdì e ieri sera - ma per il fatto che il Leonardo Da Vinci comincia a essere nuovamente vissuto non più come luogo di transito, ma anche come una sorta di «Mall», sul modello dei vasti centri commerciali Usa, in cui fare shopping, dedicare qualche ora al benessere del corpo oppure a quello del palato.
Così ieri, ben lontani dai tempi delle denunce e dei nervosismi per via dei disservizi verificatisi la scorsa estate a causa delle migliaia di bagagli disguidati, lo scalo romano è stato letteralmente invaso da passeggeri. Soprattutto americani, tedeschi, inglesi, cinesi, ma anche migliaia di viaggiatori italiani, tra cui tanti gruppi di ragazzi in partenza per le vacanze-studio e per la Giornata mondiale della gioventù di Sidney. E in tanti, confortati dal fatto che all’interno delle cinque aerostazioni il clima era refrigerato, una volta disbrigate le operazioni di accettazione dei bagagli, ne hanno approfittato chi per fare shopping e chi per dedicarsi alla lettura e al relax. Non sono mancati persino coloro che una volta giunti in aeroporto, prima di raggiungere la capitale si sono concessi una pausa in un centro benessere situato all’interno dell’aerostazione. Altri ancora, infine, soprattutto i turisti stranieri, hanno preso d’assalto i diversi punti di ristoro come wine-bar, norcinerie, ma anche cioccolaterie e gelaterie, per fare incetta di prodotti nostrani.
Nonostante la crisi del comparto turistico e il crollo di presenze annunciato fino al 30%, i turisti romani, seppure per vacanze mordi e fuggi, continuano a confermare il trend positivo previsto da Adr. Spesso anche optando per le compagnie aeree low-cost in partenza da Ciampino, che per poche decine di euro offrono biglietti acquistabili on-line. Tra le località maggiormente scelte, oltre alle tradizionali capitali come Parigi, Londra, Barcellona, Amsterdam, Vienna, Praga, Budapest, le località balneari. Stanno partendo al completo i voli charter diretti a Sharm el Sheikh, Atene, isola di Kos (Grecia), Luxor, Ibiza. Ma reggono sempre bene anche le nostre isole.