Il Leone stringe sulle Direct Line

Generali

Generali è nella lista ristretta dei pretendenti alle attività assicurative di Rbs: la due diligence inizierà la settimana prossima. La precisazione è stata data dal direttore generale di Generali, Raffaele Agrusti, agli analisti di Cheuvreux e di Euromobiliare aggiungendo di ritenere alto il prezzo richiesto, circa 9 miliardi di euro. Agrusti ha detto agli analisti di aspettarsi che il prezzo finale sarà più basso. Secondo il manager, riferisce Cheuvreux, il modello di attività e le competenze delle compagnie di Royal Bank of Scotland sono attraenti. La possibile acquisizione riguarda le compagnie Direct Line e Church, che sono il secondo assicuratore generalista britannico, con una quota intorno al 30%, presenti anche in Italia, Spagna e Germania.