«Les Yeux Noirs» il ritmo incalzante dei rom-yiddish

Dopo il successo del concerto di David Krakauer, ecco il secondo appuntamento della rassegna «Quando la musica afferra la vita e scava il cielo» (oggi alle ore 20.30 al Teatro Dal Verme via San Giovanni sul Muro, 2) . Les Yeux Noirs è attualmente il gruppo rom-yiddish più originale ed applaudito in tutta Europa. I suoi fondatori e componenti nascono da nonni zingari e nonne ebree provenienti dalla Polonia, una tradizione inter-etnica che ormai si perpetua da tre generazioni e che si esprime attraverso una vera e propria sublimazione delle tradizioni mitteleuropee e balcaniche, in uno spettacolo che all'ineffabile afflato poetico abbina una teatralità trascinante e coinvolgente. Dall'Ungheria fino all'Armenia, l'area musicale coperta dal gruppo spazia attraverso ispirazioni klezmer e gipsy che sconfinano nella commistione con il mondo della musette francese, della chitarra manouche, dello swing francese alla Django Reinhardt e Stéphane Grappelli, della canzone francese d'autore. Un viaggio articolato, una musica prorompente, dal ritmo incalzante, che si propone di riunire due tradizioni perseguitate che nella musica e nel canto hanno trovato il modo di lenire le pene dell'anima e quelle del corpo.
Appuntamento al teatro Dal Verme - via San Giovanni sul Muro, 2. Biglietti: da 10 a 25 euro, informazioni e prenotazioni allo 02-599944700, www.teatrofrancoparenti.com