L'estate dei supereroi

In arrivo tanti film per gli appassionati di personaggi dei fumetti: Batman è alle prese con la mafia di Gotham City; l'incredibile Hulk si innamora di Liv Tyler; Hellboy, essere magico dal cuore buono, lotta contro i ribelli soprannaturali

Roma - «Da grandi poteri derivano grandi responsabilità», è da sempre il motto di Spider-Man. Ora che arriva l'estate cinematografica americana, questo vero e proprio comandamento cinematografico verrà declinato nelle forme più diverse e originali dalla miriade di supereroi in arrivo in versione blockbuster. Così se l'obiettivo primo e ultimo del bravo supereroe è sempre quello di salvare l'umanità da catastrofi imminenti, in genere all'ultimo momento, nel terzo millennio ciascun essere dotato di superpoteri si troverà a coniugare in maniera nuova il suo ruolo di «gran risolutore», delegato a salvare il mondo e a risolverne i problemi. Ma in un'epoca incerta, in cui non è così chiaro se questi pericoli siano più esterni (terrorismo, catastrofi naturali...) che interni alla nostra mente (la paura di noi stessi), Will Smith si troverà, ad esempio, a impersonare Hancock, maldestro supereroe fuori dagli schemi. La sua «carriera» è allo sbando, sia per i vizi (tra cui l'alcol, assunto anche in volo) che per la vita sregolata. Dopo aver provocato disastri involontari, finisce per perdere l'affetto della gente e l'interesse dei media. Solo grazie, pensate un po', ad un esperto di pubbliche relazioni riuscirà a risollevare la propria immagine in declino. Il film diretto da Peter Berg uscirà i primi di settembre in Italia. Ha invece l'acceleratore pigiato sul versante catastrofico il nuovo L'incredibile Hulk del regista francese Louis Letterier che la Marvel (l'impero americano dei fumetti) ha deciso di riproporre dopo la versione di Ang Lee del 2003 a torto considerata un flop (in realtà ha pareggiato i quasi 150 milioni di dollari di budget). Da venerdì nelle sale statunitensi e dal 18 nelle nostre, L'incredibile Hulk ha il volto curioso, minuto e dolente prima della verde trasformazione, di un attore serio e impegnato come Edward Norton per la prima volta alle prese con blockbuster fumettistico e scontento che il film non approfondisca il dramma umano di Hulk a favore solo dell'azione. Tanto che, come nella boxe, Hulk avrà uno «sparring partner» con cui allenarsi dal nome poco raccomandabile di Abominio (interpretato da un altro attore engagé come Tim Roth). Più aderente alla cronaca disastrosa di tutti i giorni, ad esempio quella delle rapine che genera forte allarme sociale, è invece il personaggio di Batman che nel nuovo episodio Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan (il regista che con il precedente Batman Begins ha dato nuova linfa vitale alla saga), in uscita da noi il 23 luglio, stringerà un'alleanza con il nuovo procuratore distrettuale per contrastare la malavita di Gotham City, incarnata da Joker (l'ultima, impressionante, interpretazione dell'attore australiano Heath Ledger prima della morte avvenuta lo scorso 22 gennaio, ufficialmente per «un'accidentale» overdose di farmaci). Batman (ancora una volta Christian Bale sotto la maschera) dovrà inoltre affrontare anche la mafia di Gotham guidata dal boss Sal Maroni. A metà luglio invece, grazie a Hellboy II: The Golden Army interpretato dal cinquantottenne Ron Perlman (l'attore-supereroe più anziano sulla piazza) e diretto sempre dal talentoso Benicio del Toro, si torna nel classico universo fantastico dei fumetti (un po' come accadrà nell'estate del 2009 anche con X-Men Origins: Wolverine con Hugh Jackman), con il mondo magico delle creature mitiche che vuole ribellarsi all'intera umanità per poi dominarla. Hellboy, un supereroe dalle fattezze mostruose ma di grande bontà d'animo, e i suoi fedeli compagni si metteranno a difesa degli umani e lotteranno contro i ribelli sovrannaturali. Il senso di giustizia pervade anche Wanted - Scegli il tuo destino di Timur Bekmambetov, in uscita il 2 luglio, in cui il giovane Wesley Gibson (James McAvoy) si imbatte nella letale bellezza di Fox (una glaciale Angelina Jolie), esperta assassina che lo convince ad associarsi alla Fratellanza, alleanza di giustizieri dotati di superpoteri, solo all'apparenza paladini della lotta al crimine. Scoperto l'inganno il giovane dovrà quindi combatterli ad armi impari. A suo modo un vero supereroe.