Letizia a lady Ferrante: «Vota per me»

La signora Ferrante mette le mani avanti: «È una competizione impari dal punto di vista economico» ha raccontato la moglie del candidato sindaco del centrosinistra, Liana Sangirardi, 58 anni, al settimanale «Grazia» in edicola oggi. Laureata in economia e commercio, di professione «manager di casa Ferrante», da anni si dedica solo a marito e figli, Mauro, manager di 31 anni, e Mara, psicologa di 28. Sulla Milano di oggi racconta: «C'è poca cultura e molto egoismo, c’è molta brava gente ma ognuno corre per sé». E attacca la Moratti: «È ancora ministro, circola con l'auto blu di servizio e le guardie del corpo pagate dallo Stato. I fischi al corteo del 25 aprile? Erano diretti alla Moratti ministro dell'Istruzione. Se avesse fatto la sua manifestazione dall'inizio alla fine e suo padre avesse sfilato con i sopravvissuti ai lager, non ci sarebbe stato tanto clamore. E poi come si fa a portare alla festa della Liberazione un padre che è stato internato in un campo di concentramento e, dopo tre giorni, allearsi con la Fiamma Tricolore?». Letizia Moratti ha risposto sullo stesso giornale: «Signora Ferrante, si prenda la rivincita su suo marito: voti per me. Ferrante dice che sua moglie sa stare un passo indietro? Provo per questa signora una profonda, femminile solidarietà. Da 36 anni sono al fianco di mio marito, non “dietro”».