«Letizia piace anche a sinistra»

Manfredi Palmeri, capogruppo di Forza Italia a Palazzo Marino, replica all’ex prefetto Bruno Ferrante: «Il centrodestra, in questi anni, ha ascoltato i cittadini, come Ferrante ha fatto da prefetto. Ma il centrodestra si è pure assunto una responsabilità: quella di prendere le decisioni nell’interesse dei milanesi che Ferrante da prefetto non ha mai fatto». E i casi si sprecano, dalla vertenza tassisti a quella Atm, sino alla Scala. Secondo il numero uno degli azzurri in Comune c’è però stato «un errore da parte del centrodestra». Quale? «Che qualcuno di noi se non più lungimirante almeno più attento al ruolo della politica, ha ascoltato troppo il prefetto Ferrante nelle sue non soluzioni ai problemi». E tra i temi «anche quello della sicurezza che - aggiunge Palmeri - proprio in questi giorni il centrodestra sta affrontando nella campagna di ascolto della città condotta dal nostro candidato, Letizia Moratti. La quale, oltre a dimostrare grandi capacità, sta pure evidenziando uno stile apprezzato anche dall’elettorato di sinistra». E il pensiero corre all’incontro avuto tra Letizia Moratti e il presidente della Provincia Filippo Penati quando quest’ultimo ha parlato di «discontinuità con l’attuale gestione di Palazzo Marino».