La lettera a Burlando

Questa che pubblichiamo è la lettera inviata al presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, sul tema del «Piano Casa» dal presidente del Collegio dei Geometri di Genova, Luciano Piccinelli.

«Formulo la presente poiché mi sono sentito in dovere di parteciparVi il mio pensiero e quello della categoria professionale che rappresento alla luce delle conclusioni a cui Codesta Amministrazione Regionale è giunta riguardo all’approvazione in aula del cosiddetto “Piano Casa”.
Mi spiace aver dovuto constatare che, nonostante la grande disponibilità dimostrata nell’ascoltare i pensieri di tutte le categorie professionali e delle diverse associazioni e nonostante i buoni propositi manifestati nel corso degli incontri intervenuti, Codesta Amministrazione non sia stata veramente capace di promulgare una legge i cui contenuti potessero effettivamente andare incontro alle esigenze della gente.
Spiace ancor di più constatare che tutto l’impegno profuso al fine di poter contribuire alla buona riuscita della norma - sempre nel rispetto di quell’ambiente il cui titolo alla difesa viene perlopiù utilizzato ai soli fini di bandiera - sia stato soltanto tutto tempo perso non essendo stata, Codesta Amministrazione capace di approfittare dell’occasione anche per rilanciare il settore edilizio che non è soltanto quello dei costruttori! In un momento di comprovata grave difficoltà economica che a questo punto non è sembrato interessare a Codesto Governo Regionale dimostratosi più attento a questioni politiche e di opportunità».