La lettera di don Baget Bozzo: «Grazie per le informazioni sul ruolo di monsignor Cicali»

Caro Arrigo, ti ringrazio del prezioso articolo su Monsignor Cicali che mi ha rivelato una cosa che non sapevo, cioè che egli fosse anche il custode delle armi di Gladio. Decisamente un uomo per tutti gli incarichi e per tutte le stagioni. Io non ho avuto grandi rapporti con lui e gli ultimi furono burrascosi quando lasciai Renovatio. Lo rividi però a pranzo qualche anno fa trovandolo lucido e memore. Non era una persona gradevole, era proprio un braccio secolare. Il cardinale gli affidava i compiti spiacevoli, mi duole non aver scritto niente di lui e ti ringrazio di averlo fatto.
Ti saluto con affetto
Gianni Baget Bozzo