La lettera / grazie per l'invito ma non torno in tv

Cari amici del Giornale , vi rin­grazio ma non intervengo sul­la­ lettera aperta di Mau­rizio Caverzan. La mo­tivazione per la quale non ho voglia di torna­re in tv, almeno per ora, è semplice: mi pia­ce vivere, ho tre cani, passione per la musica, per la scrittura e la fattura di un giornale che amo. Può darsi che voglia mi torni, ma è e sarà un fatto privato. Sul piano pubblico, è pieno di giovani brillanti che possono esprimere l’Italia a cui ti sei riferito, e se vuoi ti faccio i loro nomi: Porro, De Filippi, Bellasio, e pa­recchi giovani professionisti e giovani ragazzi tra i foglianti (li cito perché li co­nosco bene). Un saluto affettuoso

Peccato, noi ci abbiamo provato