Lettere ai «big» che snobbano il vecchio Grifone

Cosa non si fa per il caro, vecchio, Grifone.
Sono molti i tifosi genoani che quest’estate hanno provato a risollevare, in un modo o nell’altro, il destino del Genoa. In pochi, in verità, sono riusciti ad ottenere l’effetto sperato, nonostante più che lodevoli iniziative, alcune anche dotate di grande fantasia. C’è chi è intervenuto sui vari siti e forum, chi ha disdetto gli abbonamenti alle televisioni che hanno bistrattato il club più vecchio d’Italia, chi ha proposto mozioni e interrogazioni e chi ha raccolto carta e penna per protestare in tutti i modi contro la sentenza che spedito il Genoa in serie C.
Uno di questi si chiama Emanuele Mantero, sostenitore rossoblù che è stato impegnato per gran parte dell’estate a smistare in giro per l’Italia interventi (anche non direttamente scritti da lui) a personaggi illustri e che avrebbero in qualche modo potuto aiutare il Genoa. Tanto per citarne qualcuno, si sono visto recapitare all’indirizzo di posta elettronica interventi pro Grifo, il presidente Ciampi, il presidente del senato, il ministro della Giustizia, il presidente della Figc e del Coni (personaggi di pur scontato interesse), il garante della Privacy, fino ad arrivare al sindaco di Genova, che ovviamente come primo cittadino deve essere informato di quello che accade.