Le lettere dei lettori al ritorno dal viaggio in Terra Santa

Paola scrive:
Caro Direttore,
come ho avuto già modo di dire al Dr. Tornielli "avete vinto la sfida"!!!Il viaggio in Terra Santa è stato bellissimo, organizzato bene fin nei minimi particolari. Non è facile coordinare 400 persone e 8 pullman.
Abbiamo rivissuto i passi più significativi della vita di Gesù e siamo stati accompagnati da giornalisti e da guide che ci hanno permesso di assaporare ogni attimo non solo dal punto di vista religioso ma anche da quello socio politico.
Sono stati instancabili e disponibili verso tutti noi regalandoci il loro tempo e il loro sapere. Abbiamo riso insieme ma anche vissuto momenti "forti", indimenticabili. Sono certa che questo viaggio mi resterà nella mente e nel cuore.
Grazie

Enrica e Mario scrivono:
Gentile Dott. Tornielli,
siamo rimasti entusiasti del viaggio in Terra Santa, delle atmosfere che si respiravano e della professionalità sua e delle guide locali.
Ricorderemo sempre il nostro viaggio come uno dei più coinvolgenti mai fatti.
Un affettuoso grazie

Maria e Giovanni scrivono:
Anch’io e mio marito siamo tornati con voi dalla Terra Santa (pullman 4). Un viaggio in cui tutto ci è sembrato prezioso: percorrere gli itinerari e la storia del cristianesimo accompagnati dalle letture di Messori e dalle parole di Tornielli, raccogliere il turbamento provocato dagli interventi di Dan Segre, confrontarci con la nostra inflessibile guida ebrea, Rami, che nel corso della settimana abbiamo imparato ad apprezzare per l’umanità e la competenza. Un grazie a tutti voi del Giornale. E un forte augurio ad Israele perchè trovi il suo riconoscimento ad esistere nel diritto e nella pace.

Maria Teresa e Franco scrivono:
Gentile dottor Tornielli,
compiere un viaggio in Terrasanta è stato per me, cattolica convinta, un sogno a lungo coltivato e sono stata felicissima di averlo realizzato scegliendo, tra le varie opportunità che mi si sono presentate, proprio l’iniziativa de “Il Giornale”. Infatti, non solo ho potuto coinvolgere mio marito, fedele lettore di questo quotidiano, ma ho potuto trovare la risposta a tanti miei interrogativi tramite la presenza sua e degli altri giornalisti. Io e mio marito siamo stati lieti di conoscerla e la ringraziamo vivamente. A proposito, ci siamo resi conto, una volta tornati a casa, di avere nella nostra libreria ben sei libri scritti da lei(e non solo quello di Vito Mancuso).
Un cordiale ed affettuoso saluto

Aurora ed Enrico scrivono:
Egregio Direttore, Gentilissimi giornalisti, preziosi e insostituibili compagni di viaggio,
facevamo parte del pullman n. 1, quello nel quale Sobhy (la guida arabo maronita) e Charlie (l’ottimo organizzatore dell’agenzia Avvenimenti di Milano) si sono alternati a fornire a tutti noi una illustrazione completa e dettagliata dei luoghi santi che man mano visitavamo. D’ora in poi la lettura del Vangelo nelle messe domenicali avrà per noi un nuovo significato, in quanto avremo negli occhi i luoghi che Gesù ha percorso nella sua vita duemila anni fa. Un grazie in particolare al dott. Andrea Tornielli e al dott. Marcello Foa con i quali abbiamo spesso potuto scambiare delle opinioni e che si sono prestati a rispondere con tanta pazienza alle nostre domande. E’ stato inoltre un onore per noi aver potuto conoscere e discorrere piacevolmente davanti a una tazza di caffé con il dott. Livio Caputo. Ma soprattutto è stato bello poter scambiare le idee con tante persone che la pensano come noi e con le quali abbiamo fatto amicizia.
Grazie ancora e arrivederci a un prossimo viaggio

Concetta e Giuseppe scrivono:
Gentile dott Tornielli
Io e mia moglie,abbiamo finalmente realizzato il sogno della nostra vita:per noi due,cattolici credenti come noi è stata un esperienza spirutuale indimenticabile:vedere e percorrere gli itinerari che hanno segnato l’ inizio del cristianesimo,e caratterizzato la vità di Gesù,immedesimarsi con il pensiero di quanto sia successo allora,è qulacosa che sarà sempre vivo dentro di noi.Ringraziamo per tutto questo Il Giornale,la perfetta organizzazione,ed i nostri compagni di viaggio.
Cordiali e affettuosi saluti

 

Hai partecipato al viaggio in Terra Santa?
Scrivi al Giornale le tue impressioni a segnala@ilgiornale.it