Con il lettore «R3000» una biblioteca in mezzo metro

EINDHOVEN 3 settembre 2057. Peso: circa 5 chilogrammi. Aspetto: un parallelepipedo di 50x30x10 centimetri. Colore: nero. Prezzo: un milione di fiorini europei. Sono queste le caratteristiche principali di R3000, il «lettore universale» che entrerà da domani in produzione negli stabilimenti della Van Gaelen&Co. di Eindhoven per essere lanciato dall’1 dicembre prossimo sui mercati del Primo e del Secondo Impero.
Il prototipo, messo a punto dopo due anni di lavoro da un’équipe di ingegneri dell’Università di Otterlo, ha infatti superato brillantemente i test dei mesi scorsi, leggendo senza difficoltà venti libri dei secoli XIX e XX, altrettanti cd multimediali, quindici lettere autografe di Gabriele D’Annunzio, otto brani musicali di Marilyn Manson e persino due quaderni scolastici di Marcel Arveladze, bisnonno di uno dei progettisti.
«R3000 - ha detto Rosa Li, 16 anni, la più giovane componente del Gruppo di Otterlo - può sia riprodurre (in venti lingue) e stampare testi scritti, sia, se si sceglie l’opzione audio (esistono il modello con voce maschile e quello con voce femminile), leggere i testi stessi. Naturalmente, R3000 memorizza per sempre ogni testo che gli viene sottoposto, consentendo così a ognuno di realizzare la propria biblioteca personale».