Leucemie, un medicinale miracoloso

Duccio Pasqua

Si celebra oggi la Giornata nazionale per la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma, indetta dalla Presidenza del Consiglio su proposta del Ministero della Salute. Presentata ieri durante una conferenza stampa in Campidoglio, la giornata è anche l’occasione per far conoscere i grandi progressi compiuti nella terapia dei tumori del sangue. Progressi dovuti soprattutto al Glivec, il farmaco introdotto nel 2001 che garantisce una percentuale di sopravvivenza superiore al 90 per cento dei pazienti trattati. Migliaia di persone affette da leucemia mieloide cronica hanno recuperato dunque una buona qualità della vita, grazie anche all’arresto della progressione della malattia. Prima dell’avvento del Glivec, farmaco efficace e molto tollerabile, oltre la metà dei pazienti affetti da questa forma di leucemia progrediva verso le fasi avanzate entro i primi tre anni, con percentuali di sopravvivenza molto basse. «Oggi celebriamo il momento magico che sta attraversando la cura delle leucemie - ha sottolineato Franco Mandelli, presidente dell’Associazione italiana contro le leucemie (Ail) - e i risultati straordinari della ricerca ottenuti negli ultimi anni, con terapie sempre più efficaci, che hanno cambiato le prospettive per le persone colpite da tumore del sangue».
In Italia operano più di cinquanta centri specializzati nella cura di queste patologie, e dunque non è più necessario intraprendere avventurosi «viaggi della speranza» all’estero. L’appello degli specialisti è rivolto anche ai medici di famiglia, che devono immediatamente mandare il malato dall’ematologo in caso di sospetta leucemia. La peculiarità di Glivec è la capacità di colpire in modo selettivo una specifica proteina cellulare che si esprime solo nelle cellule leucemiche, risparmiando le cellule non neoplastiche, con un’efficacia mai ottenuta prima con altri farmaci. La sua somministrazione, anche se prolungata, non dà luogo a complicazioni inattese di tipo cardiovascolare, metabolico o di altra natura.
La Giornata Nazionale per la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma è un'iniziativa realizzata in collaborazione con Ail e con altre associazioni di volontariato che si occupano di tumori del sangue. Anche nel Lazio ci saranno manifestazioni legate all’iniziativa: a Roma domani alle 21 l’Ail sarà protagonista della festa annuale del Circolo Canottieri Aniene, che avrà in esclusiva lo spettacolo «Alegrìa» del Cirque du Soleil. Tutti i proventi della serata verrano devoluti a favore dell’Ail e dell’Università Campus Biomedico di Roma.