Levanto al freddo per il gas russo

da Levanto

Sono più di duecento le famiglie rimaste senza riscaldamento negli scorsi giorni a Levanto. Il fenomeno ha riguardato gli immobili allacciati alla rete gas di Acam e riscaldati con una calderina autonoma. Secondo i tecnici chiamati a ripristinare le calderine la causa di questa emergenza sarebbe semplicemente la presenza di polveri fini che vanno ad intasare le valvole degli impianti, provocandone il blocco.
Tra le cause del fenomeno sembra ci possa essere l'aumento della pressione nelle rete di distribuzione del metano, anche se non si comprende il perché di questo sbalzo. Due le ipotesi accreditate: la pressione è stata aumentata nelle tubature per far fronte all'aumento di utenze dovuto in parte alla riapertura delle seconde case durante il periodo festivo; oppure il fenomeno di Levanto è collegato in qualche modo agli sbalzi di pressione nelle rete nazionale, magari dopo il caso del metano russo bloccato.