L'Expo si racconta ai milanesi

Da domani
l’Expo 2015 si impadronirà della città di Milano per una due giorni di spettacoli e dibattiti voluti dal manager
dell’evento Giuseppe Sala per coinvolgere i milanesi e raccontare loro che cosa sarà la grande kermesse
internazionale del 2015

Da domani l’Expo 2015 si impadronirà della città di Milano per una due giorni di spettacoli e dibattiti voluti dal manager dell’evento Giuseppe Sala per coinvolgere i milanesi e raccontare loro che cosa sarà la grande kermesse internazionale del 2015. «Expo Incontra Milano» è il primo vero appuntamento pubblico della macchina che sta preparando l’evento e si articolerà con la formula di un roadshow che nei prossimi due anni raggiungerà tutte le regioni italiane prima di varcare i confini del Paese per presentarsi al mondo. La due giorni inizierà domani, alle 18, in Triennale quando il numero uno degli industriali Emma Marcegaglia e l’ad di Unicredit, main sponsor dell’iniziativa, Federico Ghizzoni taglieranno il nastro della mostra «1906-2015: in viaggio verso l’Expo». L’eredità della prima esposizione universale di Milano e le anticipazioni di quella che verrà nel 2015, raccontate nel percorso espositivo, diventeranno l’indomani l’oggetto di una tavola rotonda con tutti i protagonisti dell’Expo. Al Teatro Dal Verme sabato mattina tutti i rappresentanti delle istituzioni si confronteranno con l’oncologo Umberto Veronesi e l’economista Mario Monti sul cammino da intraprendere per dare concretezza al tema della kermesse «Nutrire il pianeta Energia per la vita». Dopo questi appuntamenti più seriosi sarà la volta del divertimento e degli spettacoli di piazza. Ad aprire la parte «ludica» della due giorni sarà il comico Antonio Albanese che poi simbolicamente cederà il testimone ai Palcoscenici Expo, undici angoli della città dal centro alla periferia (la Loggia dei Mercanti, il parco della Martesana, parco Lambro, piazza Marinai d’Italia, Conca del Naviglio Pavese, Parco delle Basiliche, parco Solari, Villa Scheibler, piazza Gramsci, via Rovello, Palazzo Isimbardi), che per tutto il pomeriggio di sabato saranno animati da performance teatrali, esibizioni di cuochi acrobatici, danze e musiche di ogni genere.