Lexus GS 450h ibrida e sensuale

Luigi Cucchi

Il silenzio regna nell’abitacolo. La nuova Lexus GS 450h è la prima auto a trazione posteriore completamente ibrida. È definita da Lexus (marchio Toyota per l’alto di gamma) il prodotto di un «raffinato dinamismo», un vero crogiolo di tecnologia. Quattro i punti di forza: motore più avanzato al mondo (100 cavalli per litro), chassis dinamico, dotazione di sicurezza più completa del segmento, livello di esecuzione che affascina i sensi. Secondo Masashi Yamane, capo del team di ingegneri progettisti, la cura impiegata nella costruzione di questa auto soddisfa e avvolge tutti i sensi del passeggero che sente, fiuta, tocca e avverte una raffinatezza che fa la differenza. Il sistema ibrido offre un livello di silenziosità impossibile da raggiungere con qualsiasi motore V8 convenzionale.
Quando si preme il pulsante per avviare i due motori, uno a benzina e un secondo elettrico della nuova GS 450h («h» sta per hybrid, 450 ricorda che la potenza del motore a scoppio è paragonabile a quella di un 4.5 V8) non solo non si avvertono rumori, ma si rischia di ripetere la manovra quando i finestrini sono chiusi. Il motore a 6 cilindri, di 3.456 centimetri cubici, offre le prestazioni di un 8 e i consumi di un 4, con emissioni di ossido di azoto e idrocarburi incombusti ai più bassi livelli. I due motori assieme offrono una potenza combinata di 345 cavalli (396 più 200 di quello elettrico) che garantiscono un’accelerazione 0-100 in soli 5,9 secondi e una velocità di 250 orari.
L’autonomia è superiore a 800 km. Il sistema Hybrid Drive della GS 450h ha la stessa configurazione serie-parallelo adottato sulla RX 400h. Le ruote motrici possono essere azionate solo dal motore elettrico (alimentato attraverso il generatore e la batteria) oppure solo da quello a scoppio o da entrambi simultaneamente. Il funzionamento del sistema è controllabile attraverso un display multi-informazioni posizionato sotto il contachilometri. Alle velocità più basse, quando la vettura è spinta solo dal motore elettrico, il livello di rumore è circa la metà rispetto alla Lexus GS 430 (solo motore a benzina). Le sospensioni adattive variabili impiegano speciali ammortizzatori che variano la forza di smorzamento su nove diversi livelli allo scopo di realizzare un assetto più piatto. Ogni ammortizzatore può ridurre in modo indipendente in 40 millesecondi, il rollio, il sollevamento e l’affondamento, in funzione della velocità della ruota, del rapporto d’imbardata, dell’angolo di sterzata, dell’accelerazione longitudinale e verticale.
La gestione integrata delle dinamiche del veicolo (Vdim) e il sistema di controllo della stabilità sono, secondo gli esperti, i più avanzati e garantiscono un efficace sistema di sicurezza attiva che agisce assieme al «Pre crash system» (Pcs), che impiegando un radar a onda millimetrica rileva gli ostacoli fino a 150 metri, anticipando le possibili collisioni frontali. La nuova Lexus GS 450h sarà disponibile tra pochi giorni 71mila euro. Lexus nel 2006 punta a vendere 400mila auto ibride, di cui 45mila in Europa.