Una lezione per il calcio

C he lezione: mentre il calcio spreca fiumi di parole sull’opportunità di introdurre la moviola in campo, il basket decide e attua immediatamente la rivoluzione. E per uno scherzo del destino si risolve subito davanti al monitor addirittura l’azione che assegna lo scudetto: due minuti di attesa, i tre arbitri davanti al replay, il verdetto che ha deciso una stagione con l’esattezza di un cronometro. Senza una sola protesta, senza mortaretti e invasioni di campo. Adriano Galliani, seduto in tribuna, ne avrà preso nota?