Dopo le lezioni di Prodi, De Benedetti in cattedra Ma cos'ha da insegnare?

Prima andava di moda scrivere libri, ora andare all'università a tenere lezioni. Dopo il Professore, ora tocca al patron dell'<em>Espresso</em>. De Benedetti finanzierà un corso in Bocconi per formare i dirigenti

Un tempo scrivevano libri, saggi e romanzi. Un tempo portavano in giro per l'Italia il proprio verbo, non importava se vendevano quattro copie in croce ai parenti. Un tempo si emozionavano per le recensioni sulle pagine di cultura dei vari quotidiani. Si credevano firme autorevoli. Adesso la moda è cambiata. Adesso salgono tutti quanti in cattedra a dare lezioni. Dopo l'ex premier Romano Prodi, ora tocca a Carlo De Benedetti.

Sta diventando davvero una moda. Viene da chiedersi cos'hanno tutti quanti da insegnare. Come se non mancassero i professori. Eppure, secondo il Corriere della Sera, l'Ingegnere avrebbe deciso di finanziare un corso di imprenditorialità all'Università Bocconi di Milano. Sarà lo stesso De Benedetti a illustrare l'iniziativa che sarà intitolata al padre Rodolfo. L'appuntamento è per martedì 11 ottobre. A presenziare insieme al patron del gruppo dell'Espresso ci saranno lo stato maggiore della Bocconi con in testa Mario Monti e Guido Tabellini, i figli Rodolfo, Marco e Edoardo e il fratello Franco De Benedetti. Obiettivo dell'iniziativa è costruire una nuova classe dirigente. Più o meno lo stesso progetto che ha in mente Prodi. Dopo aver fatto lezione agli studenti della China Europe international business school, il Professore ha infatti pensato bene di bissare.  Come anticpato dal Giornale.it, l'ex premier terrà infatti tre lezioni su La7. Come nel 1992 quando condusse il programma in seconda serata sulla Rai Il tempo delle scelte, Prodi torna in televisione a parlare e a fare quello che lui considera il "mestiere che ha sempre fatto": il professore.

Sulle lezioni di Prodi, che con buone probabilità saranno ospitate nell'Aula Magna dell'Università di Bologna, non si hanno ancora delle date precise. Per De Benedetti, invece, è già stato tutto fissato. Aspetteremo a vedere cos'hanno mai da insegnarci...