Lezioni di rock nelle scuole romane

Partirà il 27 aprile e terminerà con il concertone del Primo maggio, in piazza San Giovanni, il progetto «Laboratorio musica», che raccoglie una serie di incontri d’autore, anteprime, convegni in periferia e nelle scuole, per un evento fatto non solo di musica suonata ma anche di spazi e momenti dedicati alla formazione dei giovani, in uno scambio intergenerazionale. Ci saranno delle vere e proprie carovane della musica che su palchi mobili percorreranno la città, raggiungendo direttamente gli ascoltatori. «È un momento culturale, formativo, individuale e collettivo; è un nuovo modo di rivolgerci ai giovani e di avvicinarli alla cultura musicale popolare» spiega l’assessore alla Cultura Silvio Di Francia. «Ci rivolgiamo ai giovani, partendo proprio dalle scuole, dove abbiamo avviato già il progetto “Roma rock, Roma pop” - aggiunge l’assessore alle Politiche educative Maria Coscia - vogliamo dar loro la possibilità di esprimersi al meglio». Due i convegni che si svolgeranno nelle scuole. Uno all’Istituto «Ex Lattanzio», che vedrà protagonisti la Bandabardò, il 27, mentre il 28, sarà Manuel Agnelli, degli Afterhours, ad incontrare i ragazzi del liceo scientifico «Giuseppe Peano». «Il progetto “Laboratorio musica” è una sorta di progetto pilota - spiega Marco Godano, di Laboratorio musica Roma -. L’anno prossimo vorremmo allargare le iniziative e fare di questo un appuntamento consolidato per la Capitale e i giovani».
A promuove la quattro giorni preparativa al concerto del Primo maggio, i sindacati Cgil, Cisl e Uil.