"L'hangar era pieno di gente, è diventato un inferno di morte"

Il drammatico racconto dei testimoni. "Ho visto persone in fiamme lanciarsi dalle finestre". E c'è chi racconta: "L'areo ha tentato di ridecollare in fondo alla pista, ma non c'è l'ha fatta"

San Paolo - Al momento dello schianto, l'hangar centrato all'aeroporto Congonhas di San Paolo del Brasile dall'Airbus A-320 della Tam con a bordo 176 persone era "pieno di gente" e subito dopo lo schianto molta gente avvolta dalle fiamme saltava dalle finestre. E' quanto riferiscono diversi testimoni oculari dell'incidente, i cui racconti sono stati raccolti dall'agenzia Afp, che riferiscono di molti corpi carbonizzati tutt'intorno all'hangar. Sono testimonianze di persone scioccate e incredule quelle raccolte dall'Afp poco dopo il disastro aereo, il cui bilancio stimato è di almeno 200 morti: hanno visto l'aereo uscire dalla fine della pista, attraversare l'autostrada immediatamente sottostante, quasi a toccare le macchine che passavano sotto, ed entrare di schianto nel grande hangar sull'altro lato della strada prima che tutto venisse avvolto da una nuvola di fuoco.

Molte persone sono saltate dalle finestre dell'edificio colpito. E' stato terribile", racconta Douglas Ferrari, un medico che ha affiancato i pompieri nel prestare i primi soccorsi. "Ho visto una ventina di corpi carbonizzati nei dintorni dell'aereo ed una coppia morta all'interno di un'automobile. Ma non ho visto bambini fra le vittime", racconta ancora il dottor Ferrari. "L'aereo ha accelerato quando è arrivato in fondo alla pista e ha tentato di ridecollare per evitare l'autostrada, ma é entrato nell'edificio ed è esploso", racconta Ialmo Junios Matos, venditore di materiale informatico. Una coppia di venditori ambulanti che ha avuto la prontezza di correre per sfuggire all'imminente incidente assicura che l'edificio centrato dall'Airbus era "pieno di gente" al momento dell'impatto. Una circostanza, questa, confermata anche da altre testimonianze. Intanto, sette ore dopo l'incidente, i circa 150 vigili del fuoco sono ancora in lotta con le fiamme, che non sono ancora riusciti a domare completamente. A Porto Alegre, da dove l'aereo era partito, una folla angosciata di parenti e amici di passeggeri del volo ha preso d'assalto gli sportelli della Tam e delle autorità aeroportuali in cerca di informazioni.