A Lhasa tra i pellegrini del Capodanno buddista

Da secoli il Tibet esercita sull'Occidente un fascino fatto di spiritualitĂ , arte e tenace tradizione. Un tesoro culturale che si esprime anche attraverso feste religiose e folkloristiche. Tra queste il Festival Losar (Capodanno Tibetano), antica manifestazione che porta a Lhasa folte schiere di pellegrini, nell'atmosfera pittoresca di bandiere di preghiera, recite di mantra, profumo di incenso e rappresentazioni di drammi. Con I Viaggi di Maurizio Levi, 12 giorni tra i monasteri e i paesaggi dell'Himalaya: partenza il 26 febbraio e quote da 2.860 euro. Info: www.viaggilevi.com.